LEGGIMI

NICO GULINO

Il cantautore Siciliano Nico Gulino nasce a Catania. Sin da piccolo sente in sé di scrivere versi in rima che inizia a canticchiare.

Da qui, l’esigenza d’imbracciare la chitarra ed iniziare ad accompagnarsi. I risultati diventano interessanti e inizia ad esibirsi nei locali del territorio siciliano seguito e sostenuto da diverse formazioni locali, anche se in modo poco costante perché “distratto” e appassionato dalla musica ballata (caraibica) per oltre dieci anni. Partecipa al SONG FESTIVAL, classificandosi 1° tra gli inediti (2003) e al Sanmarinofestival, che lo porta al Tim Tour del 2004. Nello stesso anno è finalista nazionale al VideoFestivalLive (evento patrocinato da Radio Italia).

Il 2006 raggiunge la finale del “1° MAGGIO tutto l’anno”. Nel 2012 ripone le scarpette da “ballerino” e riapre il cassetto contenente testi, accordi, musica e sogni.

Imbraccia nuovamente la chitarra e dopo appena quattro anni finalmente trova le condizioni giuste per realizzare il primo album, “Meglio morir d’amore” (uscito a giugno 2017). Con il singolo “La musica non passa” tratto dall’album è tra gli otto vincitori di Musicultura 2017. Nello stesso anno è finalista a Capitalent (contest musicale indetto da radio Capital) e vincitore del premio migliore Musica all’EnnaFestival 2017 (consegnato da Mario Lavezzi).

A Novembre 2019, firma un contratto discografico con  la Mhodì Records, che decide in controtendenza all’ attuale mercato discografico di investire sul disco già in circolazione dal  2017, perchè reputato molto interessante e troppo poco conosciuto dal pubblico, il nuovo videoclip di “A volte gli occhi” apre questa sinergia, e vedrà Nico in studio da gennaio 2020 per registrare i suoi nuovi brani.

ASCOLTAMI

GUARDAMI

SEGUIMI

Contatti:

INFO – LIVE – PRESS

Mhodì Records

General Manager:  Giuseppe Strazzeri.

Booking & Live:  Alessandro Di Paola.

Ufficio Stampa:  Gabriele Lo Piccolo.

Promozione Radiofonica:  Adele Ferlito.

Content Management:  Maria Grazia Pappalardo.

International Public Relations:  Emina Sedic.